web reputation e diritto all'oblio

web reputation e diritto all'oblio

chiamaci allo 0258100564

Il Garante: la pena è scontata il tempo è passato, il link va rimosso.

In questa vicenda il ricorrente chiedeva al Garante di ordinare a Google la rimozione, dai risultati di ricerca reperibili in associazione al suo nominativo, di un URL collegato ad una vicenda giudiziaria, risalente nel tempo e connessa alla professione esercitata all’epoca, in ordine alla quale ha scontato la pena a suo tempo inflittagli dalla competente Corte di appello; l’interessato lamentava il pregiudizio derivante alla propria reputazione personale dalla permanenza in rete di informazioni datate e collegate ad una professione che non svolge più a far tempo dal 2009, anno nel quale è avvenuta la radiazione dal relativo albo di categoria;

Il Garante ha rilevato che la pena irrogata risultava scontata da tempo; che il ricorrente non svolgeva più, a partire dal 2009, l’attività professionale in relazione alla quale sono stati commessi i reati per i quali è stato condannato, pertanto non ricopriva attualmente un ruolo pubblico per il quale potesse ritenersi tuttora sussistente l’interesse della collettività a disporre di tali informazioni.

In considerazione di ciò il Garante ha ritenuto che non vi fossero i motivi legittimi prevalenti, richiesti dall’art. 17 del Regolamento in combinato disposto con l’art. 21 del medesimo, al fine di giustificare il perdurante trattamento dei dati dell’interessato da parte del motore di ricerca con riguardo all’URL oggetto di reclamo e che, in virtù di quanto esposto, le informazioni reperibili fossero pertanto idonee a determinare, in capo all’interessato, un pregiudizio che non può dirsi bilanciato da un attuale interesse del pubblico a conoscere della relativa vicenda.

Per questi motivi, il Garante ha dichiarato il reclamo fondato e ha ingiunto a Google di rimuovere, nel termine di venti giorni dalla ricezione del provvedimento, l’URL indicato nell’atto introduttivo quale risultato di ricerca reperibile in associazione al nominativo dell’interessato.

È possibile leggere il Provvedimento integrale all’URL: https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9164491

Call Now ButtonChiama ora